CLIMA

Per la climatizzazione estiva ed invernale,la nostra casaa di legno è dotata di un unica macchina che ha il compito di riscaldare,raffrescare e ventilare tutti gli ambienti.
Questa macchina ha un funzionamento in pompa di calore aria/aria ma senza unità esterna,  le dimensioni ne permettono anche un montaggio a plafone,nella casa non si sentono flussi di aria fastidiosi e la temperatura è costante e diffusa in ogni angolo,il confort percepito è molto elevato e ,grazie alla ventilazione continua,non serve necessariamente aprire nessuna finestra per ventilare,a meno che in estate si voglia spalancare tutto.

A GRANDI LINEE FUNZIONA COSÌ:

Preleva l'aria dagli ambienti "meno nobili" quali i bagni,la cucina e il locale tecnico,e la espelle all'esterno facendola passare da un recuperatore che ne "trattiene il 95% della temperatura.
L'aria in entrata dall'esterno si riprende questa temperatura e la pompa di calore aggiunge la differenza per arrivare alla temperatura di base.Quindi all'esterno viene espulsa solo aria al netto dell'energia che è stata utilizzata per trattarla.
Si garantisce così la ventilazione di tutti gli ambienti,la temperatura desiderata e il grado di umidità che non rovini la nostra casa di legno.
Il tutto è gestito da due banalissimi termostati.
Per aiutare la pdc in caso di grandi freddi abbiamo fatto montare un apposito kit post macchina ,in pratica due resistenze elettriche che in caso di afffaticamento della macchina entrano automaticamente in azione.

Aggiornamento: dopo un anno posso confermare i bassissimi consumi,veramente siamo quasi a zero .bollette irrisorie,l'unica un pò sostenuta è quella di gennaio febbraio, ma conto di pareggiarla con il rimborso GSE della corente prodotta dal fotovoltaico.



Aggiornamento: dopo due anni di utilizzo della nostra casa di legno e dei suoi impianti posso confermare l'utilità  di tale impianto,la sua economia,e l'asenza di qualsiasi umidità o odre in qualsiasi angolo della casa,bagni compresi


Commenti